Presse a collo di cigno

Le presse a collo di cigno identificano macchine con una struttura a “C”  comunemente impiegate per lavorazioni di piccole-medie gravosità e dimensioni.

Queste presse garantiscono, se adeguatamente mantenute, decenni di vita utile e rappresentano un ottimo investimento per le aziende.

 

Come funziona la pressa a collo di cigno

Il funzionamento della macchina è tradizionale e piuttosto semplice: è basato, infatti, sull’ac­cumulo di energia cinetica che si realizza per mezzo di un volano fatto ruotare dal motore elet­trico tramite cinghie trapezoidali in gomma.

Il volano, per mezzo di un gruppo freno – frizione, trasmette il moto all’orga­no mobile della macchina (slitta) attraverso un sistema di trasmissione composto da una catena di ingranaggi di riduzione che movimenta­no una biella la quale consente alla maz­za un moto rettilineo alternativo.

 

Come sono composte le presse a collo di cigno

Le presse di questa tipologia sono composte dalle seguenti parti funzionali:

  • Corpo
  • Slitta
  • Piano
  • Gruppo freno – frizione
  • Gruppo trasmissione
  • Cilindri equilibratori
  • Impianto di lubrificazione
  • Impianto pneumatico
  • Quadro elettrico

 pressa a collo di cigno

La OMET ha iniziato con la produzione di questa tipologia di presse prima di arrivare alla produzione delle doppio montante: l’intera costruzione doveva essere realizzata con l’obiettivo di offrire ai clienti delle macchine robuste, pesanti, così da durare per molto tempo.

Le C-Series

Oggi la stessa filosofia costruttiva viene adottata dalla nuova generazione che guida l’azienda ormai da qualche anno.

Le presse a collo di cigno, appartenenti dall’inizio del 2019 alla linea C-Series (MC-Series per le presse meccaniche e HC-Series per le idrauliche), vengono costruite per durare nel tempo e, anche per i tonnellaggi più piccoli, la tecnologia e le soluzioni ingegneristiche applicate sono all’avanguardia.

Grazie al servizio di consulenza offerto ai clienti riusciamo a progettare e costruire presse perfettamente idonee alle richieste del cliente e alle lavorazioni che la macchina andrà a compiere.

Le presse possono essere costruite con un tonnellaggio che va dai 25 fino alle 250 tonnellate e sono dotate di meccanismi alla volata o a ritardo.

La prima tipologia, presentando la parte eccentrica di azionamento della biella direttamente sull’albero veloce su cui è montato il volano, consente elevate velocità di lavorazione idonee ad operazioni di tranciatura.

Le seconde, grazie alla riduzione realizzata tramite pignone e ruota dentata, sono caratterizzate da velocità ridotte e possono quindi essere impiegate anche in lavori di imbutitura non troppo profonda.

pressa a collo di cigno

Struttura inclinabile delle presse a collo di cigno

Le C-Series possono anche essere costruite con la struttura inclinata fino a 37° per particolari lavorazioni e per facilitare l’evacuazione degli sfridi.

A seconda della taglia l’inclinazione può essere idraulica o meccanica.

Queste particolari macchine vengono largamente impiegate nella produzione di scatole metalliche e barattoli di latta.

Dal 1979 produzione e commercializzazione di presse eccentriche . Servizi di assistenza tecnica e rigenerazione dell'usato. Italia e Polonia.

ORARI DI APERTURA

Siamo aperti nei giorni ed agli orari indicati

Lun-Ven :Mat: 8:30-12:30 Pom: 14:00-17:30

Location :Via Gandhi 35/37 Sforzacosta Macerata